e se a prendersela con le OTA sono gli agenti di viaggio?
 
 
Filtra per contenuto
Ricerca per Temi
Ricerca Destinazione
Continente
Paese
Regione
Provincia
Località

Partendo da
Continente
Paese
Regione
Provincia
Località
Ricerca Data
Partenza dal
al
Rientro dal
al
Ordina per:

 
NEWS  
 


 
Booking, Expedia, Cofanetti, Strutture TIR FRIENDLY
2019-12-17

Ho preso a prestito lo sfogo di un albergatore (lo trovate in allegato) per lanciare un messaggio a largo raggio: "booking, expedia...sono agenzie di viaggio STRUTTURATE per il web" "I vari comparatori, poi, leggono le disponibilità da questi siti, magari anche dagli alberghi stessi, ma tutti seguono queste regole. ". Che regole? Gli hotel devono riempire e fanno strategie con i prezzi, con il posizionamento in un sito piuttosto che in un altro e cercano di farsi una reputazione (subendo il ricatto di Trip...perché sono certo che un bel pò si toglierebbe da quel sito se gliene fosse offerta la possibilità). Fermo restando che se la cosa è legita, autorizzata, ognuno è libero di fare quello che gli pare...Quale è il problema per chi rappresenta la filiera? Che non siamo in grado di garantire una validissima alternativa...qualcuno si, fa qualcosa ma noi, addetti ai lavori, avremmo la possibilità di farlo; anzi, dirò di più, "dovremmo" avere la volontà di farlo perché questo ci qualificherebbe, ci darebbe maggiori opportunità di lavoro. Ieri seguivo un interessante conference call dove uno dei punti focali era rappresentato dal "valore aggiunto", quello che salverà nel futuro proprio gli agenti di viaggio (che per molti sembrerebbero destinati a morire. Per me/per noi di Turismoinrete, come oramai avrete capito, il valore aggiunto è rappresentato sicuramente dall'esperienza, dalla capacità di raccontare rispondendo ai quesiti del viaggiatore e, l'optimun, dal saper orientare le vendite grazie alle emozioni. Nel, chiamiamolo, "prodotto turistico" il valore aggiunto è rappresentato oltre che dalla capacità di proporre un prezzo equo, ovviamente, anche dai benefici che una persona dovrebbe ricevere dal prenotare da una piuttosto che da un altra figura, e non è detto che questa sia una OTA (Online Travel Agency). Questo confronto non potrà (anzi, non dovrà) essere basato solo sul prezzo ma sul "di che ti mando io", di italica memoria. Sembra un valore ristretto o comunque con dei limiti legati ai numeri ma se consideriamo il potenziale del web, il "valore aggiunto" che potrebbe rappresentare il "fare rete", l'essere uniti...beh, non lo rende, assolutamente, impossibile. Nel nostro nuovo progetto non disdegniamo il rapporto con le Ota (ma selezionate); riteniamo, però, che molto ma molto spesso, su una struttura, la differenza la potrebbe fare proprio l'agente che in quella zona opera e con quella struttura ha rapporti che superano il costo della notte. Siamo certi che in ogni Regione, in ogni provincia ci sia uno o più alberghi, uno o più ristoranti collegati a una singola agenzia. Bene, il nostro database è pronto ad accogliere le vostre relazioni, il vostro voler convincerci a "venire da Voi". Stiamo sdoganando quello che in molti hanno conosciuto come il "menù Gozzi", presente in alcuni ristoranti (non è colpa del nostro ideatore, eh? E' stato un simpatico amico agente che se l'è inventato)...puntiamo sempre più sulle strutture TIR FRIENDLY. Ogni agente iscritto alla nostra piattaforma, col 2020, potrà indicare 1 struttura ricettiva e 1 struttura ristorativa che si dichiara disponibile a riservare ai clienti di Turismoinrete e, ovviamente, dell'agente di viaggio che la menziona, un particolare trattamento. Avrete tutti letto o sentito della notizia legata ai cofanetti di Emozione 3, anticipata dal Fatto Quotidiano e trattato poi dalla trasmissione Report. Da una vita noi diciamo: i confanetti: facciamoceli noi. Tra l'altro, alle strutture costerebbe molto ma molto meno. Turismoinrete premierà poi il "cofanetto" che risulterà il più apprezzato, sia come vendite che come "immagine" dello stesso. Stiamo raccogliendo i vari temi: di certo "ENOGASTRONOMIA", TERME E BENESSERE", VACANZA ATTIVA...Dai, suggerite, qualcosa anche voi.
 
   
 
 
  DISCLAIMER: Turismoinrete non è una testata giornalistica. Oltre a riportare notizie ricevute dai propri addetti, riporta pertanto notizie di altre fonti, dichiarandone la fonte stessa, che sono i rispettivi proprietari dei diritti di Copyright.