e se a prendersela con le OTA sono gli agenti di viaggio?
 
 
Filtra per contenuto
Ricerca per Temi
Ricerca Destinazione
Continente
Paese
Regione
Provincia
Località

Partendo da
Continente
Paese
Regione
Provincia
Località
Ricerca Data
Partenza dal
al
Rientro dal
al
Ordina per:

 
NEWS  
 


 
La Regione Liguria investe per il Turismo. La filera?
2020-05-26

Ci hanno fatto arrivare questa notizia:

Sarà presentata a Genova il 12 giugno – e partirà il 16 – la campagna estiva di promozione turistica della Regione Liguria. La proposta di rimodulazione parziale del piano 2020 dell’Agenzia di promozione turistica in Liguria, che prevede di riassegnare 800mila euro come budget straordinario per la promozione stagionale da giugno a settembre, è stata approvata dal tavolo regionale di programmazione turistica.
 
Obiettivo della Liguria per il periodo in questione è il turismo italiano e le aree di Nizza e Marsiglia, zone di confine che rappresentano tradizionalmente un mercato di riferimento, per sostenere il settore più importante dell’economia regionale in una stagione in cui non saranno gli stranieri, come è sempre avvenuto, a garantire i grandi numeri in arrivi e presenze.
 
Il budget straordinario sarà investito in un piano di presenza sui media che interesserà tutto il Paese, dalle televisioni nazionali ai circuiti locali, dalle principali riviste di settore ai quotidiani a maggiore diffusione, dalle testate locali di alcune aree – scelte sulla base delle valutazioni sui flussi turistici degli anni scorsi – a molte testate online e siti specializzati.
 
«Vogliamo che la Liguria venga percepita da tutti come un posto sicuro e ideale per andare in vacanza – ha detto il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti – Pensiamo che fare una campagna di questa portata sia un dovere nei confronti della nostra terra e dei nostri operatori turistici che hanno bisogno di tutto il nostro supporto per poter salvare la stagione. Ci stiamo impegnando in questi giorni per aprire gradualmente tutte le attività che servono al turismo direttamente o indirettamente, e nell’attesa di veder ripristinata totalmente la mobilità tra regioni ci prepariamo a una campagna a tappeto, su tutti i media, che inviti tutti gli italiani a venire in Liguria».
 
L’assessore al settore Gianni Berrino aggiunge: «Il turismo è stato al centro dei nostri pensieri dall’inizio dell’emergenza, con iniziative mirate ad agevolare i lavoratori e le aziende. Ora che finalmente si vede la possibilità di ripartire scommettiamo sull’attrattività della nostra regione, siamo convinti che molti coglieranno l’opportunità di una vacanza in Liguria che, oltre all’attenzione per la sicurezza, offrirà le eccellenze del territorio in una luce diversa».
 
Entra nel dettaglio il commissario straordinario di Agenzia In Liguria Pier Paolo Giampellegrini: «La campagna ha l’ambizione di raggiungere tutti gli italiani e, con particolare intensità, quelli delle regioni confinanti e più vicine – spiega – La presenza sui media sarà capillare da meta giugno fino al mese di settembre, coinvolgendo oltre 90 testate con circa 450 promozionali, oltre a numerosi redazionali, in tutte le riviste di settore e i quotidiani  generalisti e, in aggiunta, nei giornali locali di aree che rappresentano per noi un target interessante. Sarà la campagna più importante mai fatta dalla Liguria verso i turisti italiani. Già prima dell’emergenza era chiara la crescita della domanda di turismo attivo e all’aria aperta, ora è diventata essenziale. La Liguria offre il binomio costa entroterra, il turismo balneare e l’escursionismo, la ricchezza e la varietà del suo ambiente. Invito tutti gli operatori alla presentazione del 12, che sarà uno degli eventi più importanti di questa fase di ripartenza».


I colleghi ci fanno notare che per la filiera non ci sia molto, praticamente nulla. Come progetto insistiamo su un concetto: "la Politica, le istituzioni, non si ricordano mai di noi ma anche noi dobbiamo fare la nostra parte. Sicuramente prostestare ma anche dimostrare il nostro potenziale, quello che potremmo rappresentare per il Turismo". Questo dato loro non ce l'hanno. Il mettere assieme gli agenti con NCC, le guide ma anche le relazioni con le strutture ristorative, ricettive. In Liguria, ma vista la configurazione del nostro Bel Paese, le attività balneari sono strategiche e rappresentano un gran numero di soggetti. Nel nostro progetto/Database ci sono anche le spiagge (che Andrea Gozzi ha già "raccontato") : potremmo essere grandi partner anche per loro. Pensateci

Allegati
 
   
 
 
  DISCLAIMER: Turismoinrete non è una testata giornalistica. Oltre a riportare notizie ricevute dai propri addetti, riporta pertanto notizie di altre fonti, dichiarandone la fonte stessa, che sono i rispettivi proprietari dei diritti di Copyright.